l'uovo di Colombo

Titola il Corriere della Sera:
Pubblico impiego, operazione trasparenza
Stipendi e assenze dei dipendenti finiscono on line.
Parte la «piccola rivoluzione» del ministro Renato Brunetta.

Si tratta proprio di una "piccola rivoluzione".
Infatti gli stipendi e le assenze del personale del pubblico impiego sono on line già da qualche tempo.
E la rilevazione e la pubblicazione di questi dati avviene da quindici anni (in esecuzione a quanto previsto dal D.Lgs 29/93, e successive modifiche ed integrazioni).
La raccolta di questi dati si chiama "conto annuale", e lo pubblica la Ragioneria Generale dello Stato.
Qui.

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. MadaM
    Mag 25, 2008 @ 02:25:34

    e noi non ci vergogniamo per un cazzo….
    ci stiamo rubando 1406 euro al mese e la benzina costa 1,50 al litro, un litro di latte 1,60, un kg. di pane 2,50, 20 sigarette 3,70, un prosecco al bar (una flute) 2,50.
    siete pazzi, cazzo?!
    me ne ritorno a coltivare la terra….

    Rispondi

  2. Thumper
    Mag 25, 2008 @ 10:23:42

    Fumi Camel, MadaM?

    Rispondi

  3. angielatempesta
    Mag 25, 2008 @ 10:50:08

    continuano con gli effetti speciali, vogliono far credere che sono decisionisti, che sono uomini del “fare”.
    per ora, di mettere mano alle vere emergenze, lavoro, scuola, carovita non ci hanno pensato, di spiegare dove prenderanno i soldi, cosa succederà ai comuni, nel momento in cui non arriverà il gettito dell’ici, figurati.
    solo illusioni ottiche, ma d’altro canto alla “percezione” del popolo puoi offrire quello che ti pare.
    loro si muovono sul terreno della paura (rom) e del rancore (chi guadagna di più), salvo poi a vedere quello che succede a Roma.
    ovviamente, per avere credibilità ci vuole chi gli dà credito; sono scesi tutti a dare una mano al nuovo governo, dalla confindustria ai sindacati (ecc ecc) . un innamoramento generale (o una sindrome di Stoccolma).
    intanto, la sinistra si occupa della pietà per la Franzoni.
    me ne torno anch’io a coltivare la terra 😉

    Rispondi

  4. MadaM
    Mag 26, 2008 @ 00:20:26

    fumo Lucky Strike red ma visto il prezzo potevano chiamarle gold…
    sottoscrivo inoltre le parole di Angie (la tempesta) se ho ben interpretato il nick, e le ricordo che almeno lì (la lavorazione della terra)non ci prendono per il culo…..e al limte si può coltivare tabacco…..

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: