sarabanda #16

Così a distanza d’anni aprì la mano
e aveva tre monete d’oro finto
forse per questo non sorrise
forse per questo non disse ho vinto
richiuse il pugno
roba di un minuto
per non sentirlo vuoto

Annunci

13 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. musicamauro
    Giu 02, 2008 @ 23:57:53

    e mi manchi, mi manchi…
    [citazione, eh! Vecchioni]

    Rispondi

  2. musicamauro
    Giu 02, 2008 @ 23:59:09

    Fra l’altro: la ragazza fece Oplà una sera, e fu un Oplà da rimanerci incinta (scervellata!)

    Rispondi

  3. tam
    Giu 03, 2008 @ 00:54:59

    pensa che io di solito leggo solo il titolo 😉

    ma tu L’altra donna del re lo hai visto? e se sì, perché?

    Rispondi

  4. Thumper
    Giu 03, 2008 @ 14:39:23

    Mauro, ti ricordo le regole del gioco:
    chi indovina rilancia. 🙂

    (Tam, io L’altra donna del re l’ho letto; adesso vorrei vederlo.
    Però non capisco: cosa significa “se sì, perché?”?)

    Rispondi

  5. angielatempesta
    Giu 03, 2008 @ 15:43:16

    appena mi riprendo, dal pranzo tardivo e dalla “fase critica”, vengo a giocare pure io 😉

    Rispondi

  6. Thumper
    Giu 03, 2008 @ 18:14:12

    (Lunghetta ‘sta digestione… 😉 )

    Rispondi

  7. musicamauro
    Giu 03, 2008 @ 18:47:20

    Rilancia…, son qua che interrogo su spezzoni di programma i ritardatari…, cosa rilancio?

    Rispondi

  8. Thumper
    Giu 03, 2008 @ 19:19:25

    Allora rilancio io:

    … the sun is up
    the sky is blue
    It’s beautiful
    and so are you…
    won’t you let me see you smile?

    Rispondi

  9. marassi
    Giu 03, 2008 @ 20:23:50

    Io sono anche scappato di casa a dodici anni per andarli a sentire a San Siro.

    Rispondi

  10. marassi
    Giu 03, 2008 @ 20:31:40

    (provo a dare un aiuto ai concorrenti)
    Abitualmente viaggiavano con questo

    Rispondi

  11. Thumper
    Giu 03, 2008 @ 20:35:07

    Sei un mito! 🙂

    Rispondi

  12. angielatempesta
    Giu 04, 2008 @ 19:37:34

    Me n’ero scordata.
    Intanto, mi è venuto il mal di schiena, quello detto pure “non so cosa della strega”…

    Rispondi

  13. southwest
    Giu 05, 2008 @ 15:36:55

    “e l’albero tremava e vidi terra,
    i greci fuochi e l’infinita guerra…
    li vidi ad uno ad uno
    mentre aprivano la mano
    e mi leggevano la sorte
    come a dire -noi scegliamo
    non c’è Dio che sia più forte-
    e l’ombra nera che passò
    ridendo ripeteva -No-…

    ne è passato di tempo, ma mi piace ancora

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: