COMUNE DI UDINE. HONSELL NON CENSURA FACEBOOK, “I DIPENDENTI SONO RESPONSABILI”

Nessun filtro né censura. A palazzo D’Aronco tutti i dipendenti che utilizzano il computer possono accedere liberamente al web e continueranno a farlo. Facebook compreso. «Perché – dice il sindaco Honsell – fino a oggi il personale del Comune ha dimostrato di essere responsabile e quindi non vedo motivo di bloccare questo o quel programma».
«Anche perché – aggiunge il sindaco – in realtà le occasioni di svago sarebbero comunque tante. Anche le email o le pause caffè possono essere un motivo di distrazione, ma, come per tutte le cose, dipende dall’uso che uno ne fa».
Mentre la Regione Friuli Venezia Giulia dichiara guerra ai “fannulloni” virtuali e blocca l’accesso di tutti i dipendenti al social network più popolare in Italia, il sindaco Furio Honsell mette dunque davanti a tutto la responsabilità dei singoli. E lascia libero accesso a internet. I comunali, a differenza di altri “colleghi” del settore pubblico potranno quindi continuare a chattare e a scambiarsi informazioni, foto e video in diretta. «Grazie alla rete – dice Honsell – oggi è possibile ricavare informazioni di tutti i tipi in pochi secondi, fare ricerche, aggiornarsi. Con un semplice click si può accedere a diverse banche dati utilissime e portare a termine in un attimo un lavoro che qualche anno fa avrebbe occupato giorni interi. La rete è uno strumento di lavoro preziosissimo che ha portato a una vera e propria rivoluzione. Grazie alla rete il nostro Comune comunica in modo diretto con i cittadini e anche Facebook è un importante mezzo di comunicazione». Un mezzo sul quale il Comune crede, tanto da essere presente anche sulle pagine di Facebook. Pur essendo anche lui fra gli 8-10 milioni di italiani iscritti a Facebook (il numero è in continua crescita), il ministro alla Pubblica amministrazione Renato Brunetta considera però Facebook un rischio per il rendimento dei lavoratori statali, tanto che ha annunciato di voler introdurre un sistema di filtri e blocco delle pagine web per tutti gli statali considerando che sono proprio le postazioni pubbliche quelle che registrano il maggior numero di accessi al portale. Dopo aver introdotto i tornelli e i controlli serrati sui giorni di malattia, sembra proprio che Brunetta abbia nel mirino Facebook, ma Honsell non la pensa allo stesso modo. «Per capire fino in fondo le potenzialità di Facebook e dei social network bisognerà attendere qualche tempo – sostiene -, ma sicuramente si tratta di un sistema di comunicazione che potrà dare fastidio ai magnati delle tv quindi non mi stupisco che al Governo non piaccia tanto».

(Cristian Rigo)

Annunci

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. anonimo
    Mag 13, 2009 @ 15:10:34

    Vedi che non tutto è perduto. Anche quando sembra. Vedrai che il nanetto tra due mesi si dovrà rimangiare la sua promessa (o se ne andrà, invece, cosa a cui non credo per niente).

    Rispondi

  2. LEXDC
    Mag 13, 2009 @ 15:23:48

    brunetta confonde troppe cose diverse tra di loro. proprio come hanno fatto i sindacati. sono uguali fra di lro.

    Rispondi

  3. angielatempesta
    Mag 14, 2009 @ 08:17:28

    mah! vuoi mettere quando non c’erano ‘ste diavolerie, il calore umano che traboccava da quei tetri uffici pubblici :)))

    Rispondi

  4. anonimo
    Mag 14, 2009 @ 10:33:14

    Honsell è avanti anni luce rispetto al livello medio dei nostri burocrati. C’è anche da dire che essendo un informatico “inside” certe cose le capisce.

    Rispondi

  5. Thumper
    Mag 14, 2009 @ 20:22:31

    @Sco’: neanch’io

    @Lexdc: come sillogismo mi pare un po’ poverino…

    @Ange: trabocca ancora. Non solo il calore umano, ma trabocca.

    @Anonimo (chi sei?): Se solo cambiasse montatura degli occhiali… ;))

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: