(scarsa) affluenza

Queste le percentuali di votanti per i tre referendum rilevata alle 12 dal Ministero dell’Interno.
Per la scheda uno della Camera per abrogare collegamenti tra liste e attribuzione del premio di maggioranza a una coalizione ha votato il 4%; stessi votanti per quella sul Senato finalizzata agli stessi divieti, mentre sul terzo quesito riguardo la Camera per abrogare la possibilita’ dei candidati di presentarsi in piu’ circoscrizioni ha votato il 4,1%. 

(fonte ANSA)

Annunci

9 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Falloppio
    Giu 21, 2009 @ 16:44:11

    non c’ho capito niente.

    Ma non si doveva votare per reinserire il voto di preferenza?

    Rispondi

  2. anonimo
    Giu 21, 2009 @ 17:32:01

    Questo fa capire quanto siano stati pubblicizzati i tre quesiti…

    Rispondi

  3. Thumper
    Giu 21, 2009 @ 17:35:03

    Penso, anzi, sono quasi sicura, che Fal stesse cazzeggiando, Pessimoesempio… 🙂

    Rispondi

  4. anonimo
    Giu 21, 2009 @ 21:11:29

    Ops… Sono troppo seria, lo dice sempre anche mio figlio.

    Rispondi

  5. donburo
    Giu 22, 2009 @ 11:28:47

    L’italiano in genere è un buffo animale… si lamenta che non ha soldi d’inverno, ma va in ferie d’estate… odia il sistema politico, ma quando gli viene chiesto di cambiare le cose va in spiaggia a prendere il sole… boh… io comunque ho votato…

    Rispondi

  6. Thumper
    Giu 22, 2009 @ 13:42:48

    Gianni, non sono completamente d’accordo.
    Cioé, sono perfettamente d’accordo sull’affermazione in sé, però nel caso dei referendum l’astensione può essere una scelta.
    Personalmente, l’ho detto qualche post fa, ritenevo di dovermi esprimere solo sul terzo quesito.

    Pessimoesempio, don’t worry, Fal è fatto così 😀

    Rispondi

  7. angielatempesta
    Giu 22, 2009 @ 14:57:11

    a parte l’animale, sono d’accordo con Don 😉
    Thu, perchè no?

    Rispondi

  8. donburo
    Giu 23, 2009 @ 09:29:49

    Una scelta costata 400 milioni di euro… più o meno… secondo me è meglio dire di no ed andare a votare puttosto che astenersi e buttare tutti questi soldi… visti i tempi poi… comunque amen, oramai è andato anche questo…

    Rispondi

  9. Thumper
    Giu 23, 2009 @ 13:10:45

    Forse mi sono espressa male io.
    Concordo, Gianni:
    a) con l’affermazione relativa al fatto che l’italiano in genere è un buffo animale
    b) (post commento #8) che si potrebbe spendere meglio i nostri soldi.

    Ma nel caso dei referendum abrogativi (e solo in questo) astenersi non vuol dire sempre e solo astenersi.

    E nel caso di questo referendum, permettimi di dire che se anche avesse raggiunto il quorum ed avessero vinto i “sì” le cose non sarebbero poi cambiate molto.
    Se non in peggio.
    Consegnare il paese nelle mani di un unico partito (e, vorrei fosse chiaro, qualunque sia) a me non pare tanto una buona idea.
    Non mi piace nemmeno tanto l’idea del premio di maggioranza ad una (qualsiasi) coalizione, figurati…

    Però è solo una mia idea, ovviamente.

    P.S.: io sono andata a votare.
    Ho ritirato solo la terza scheda.
    Non l’avevo già detto? 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: