La suora e Wile Coyote

Ho implorato un amico della redazione economica di spiegarmi che cosa sta succedendo. «Hai presente Wile Coyote sull’orlo del precipizio, quando si aggrappa a una roccia che fra un attimo si sgretolerà? Ecco, Wile Coyote siamo noi».
Non ho avuto il coraggio di chiedergli chi è Beep Beep. Mi sono invece tuffato fra le agenzie di stampa, alla ricerca di qualcuno che mi rassicurasse sulla solidità della roccia.
1. L’ufficio banalità della Casa Bianca: «I mercati salgono e scendono».
2. L’euro-banchiere Trichet, quello col carisma di una gelatina alla frutta: «In Europa non c’è la decrescita, ma la decelerazione della crescita».
3. Il presidente del Consiglio, in conferenza stampa: «Le azioni Mediaset sono solide, se avessi dei risparmi li investirei lì».
4. Il presidente di un ente pubblico (il governo) invita i suoi associati (gli italiani) a comprare azioni di un’azienda privata di sua proprietà (mi scuso per la ripetizione, ma è come con l’ipnosi: la prima volta uno non riesce a crederci).
5. Il ministro della Chiarezza, Sacconi: «Di fronte a una giornata di tempesta dei mercati finanziari e mobiliari, l’Italia nella sua convergente dimensione istituzionale, economica e sociale vuole rispondere all’instabilità globale accompagnando il percorso di disciplina di bilancio già delineato con la maggiore crescita».
6. La vicepresidente della Compagnia di San Paolo, suor Giuliana: «A questo punto non ci resta che pregare».

L’unica ad avere una strategia mi sembra suor Giuliana.

(Massimo Gramellini)

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Falloppio
    Ago 19, 2011 @ 00:26:20

    casa bianca casa bianca.
    Volevate un governo serio e capace? Allora non facevata la sceneggiata che ha rivelato wikileaks elogiando il nano e facendo finta che fosse un gigante della terra.

    Chi semina vento raccoglie tempesta….e ora l'acque arriva fino a voi.

    Vi giuro che in questo momento non so se sperare che smetta di salire, o fare pipi' sperando di affogarci tutti.

    Del resto, un bel reset per tutti quanti farebbe capire che c'e' bisogno di gente seria.
    L'Italia potrebbe ricostruire e li maericani inizierebbero a regolamentare il loro mercato….cosi' che la crisi dei mutui subprime non scateni mai piu' tutto sto casino.

    Rispondi

  2. Thumper
    Ago 20, 2011 @ 20:56:06

    Ommadonna, mi si è incazzato il Fal!

    Rispondi

  3. Falloppio
    Ago 20, 2011 @ 21:16:42

    si, si…Obama ha deluso, e mica per non essere riuscito a fare le cose difficili, ma per non essere riuscito ad avere coraggio nelle cose facili.

    Rispondi

  4. Falloppio
    Ago 23, 2011 @ 21:09:53

    Dalle mie parti si dice: meglio il male conosciuto che il bene da conoscere.

    Ecco, provato Obama, era meglio Bush, da quale gia' metti in preventivo le peggio cose.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: