Piccolo vademecum per il commentatore idiota

questo è il mio blog, non il tuo. Il fatto che sia aperto al pubblico, non vuol dire che è a tua disposizione, perché sul web è come nella vita “reale”: se anche io sono cortese e ti faccio entrare in casa mia con un cane al guinzaglio, questo non autorizza te a farlo cacare sul tappeto del salotto.

Definitivo

Il nuovo mondo di Galatea

Una volta pensavo – ero una giovane blogger ingenua – di raccattare tanti commentatori idioti perché parlavo spesso di politica. La politica, si sa, tira spesso fuori il peggio dalle persone, perfino dalle migliori: figuriamoci da quelli che già di loro non hanno un solo neurone funzionante, o, se ce l’hanno, è perennemente in pausa caffè. Così mi rassegnavo ai commenti (quasi sempre bloccati a priori nello spam) che deliravano per diecimila caratteri (il commentatore idiota, in genere, oltre che profondamente idiota è anche grafomane).

Poi nel blog ho parlato sempre meno di politica, ma ho notato che i commentatori idioti non sono diminuiti. Continuano imperterriti a postare i loro deliri, uguali uguali, sotto a post che non c’entrano nulla. Tipo che tu scrivi un post sul sole che tramonta e loro ci attaccano una pippa di ventimila righe sullo Stato ladrone.

Quindi, caro commentatore idiota, provo a spiegartelo così:…

View original post 120 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: